AMBIENTE, ROMANI E I 5 STELLE AI FERRI CORTI

Cronaca -

Il Sindaco di Monopoli Emilio Romani ha sottoscritto una convenzione biennale (rinnovabile) con l’Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale (ARPA).

 La delibera consiliare dava mandato al Sindaco di farsi promotore di un “monitoraggio ambientale” attraverso un controllo sulla qualità dell’aria intorno alle attività produttive impattanti e sulla qualità dell’acqua di falda lungo la linea di costa a nord della città. Inoltre, si dava mandato al Sindaco di farsi promotore di un “monitoraggio sanitario”, avviando un programma di ricerca, rilevamento e acquisizione dati.

 «Siamo il primo Comune pugliese a stipulare un accordo del genere con l’ARPA su specifico mandato delle forze politiche presenti in Consiglio Comunale che hanno approvato all’unanimità l’atto di indirizzo sul monitoraggio. Per raggiungere questo obiettivo abbiamo stanziato dei fondi comunali e ci siamo impegnati a stanziare ulteriori risorse per l’acquisto di strumentazione per il campionamento delle emissioni odorigene. Ben vengano le raccolte di firme sul territorio ma questa azione sarebbe stata giustificabile se il Comune fosse stato carente. Ma così non è stato», afferma il Sindaco Emilio Romani. Il sindaco si riferisce alla petizione popolare organizzata in questi giorni dall'Associazione Monopoli 5 Stelle. 

 Secondo il Comune, con la stipula della convenzione, grazie al supporto tecnico-scientifico di ARPA Puglia, il Comune di Monopoli effettuerà un monitoraggio sul territorio trasmettendo a cadenza settimanale le segnalazioni provenienti mediante l’applicazione “SegnalApp-Odori”. Mensilmente l’ARPA Puglia trasmetterà al Comune di Monopoli un rapporto contenente la valutazione della qualità delle segnalazioni pervenute e l’elaborazione dei dati raccolti, in relazione all’individuazione delle possibili sorgenti osmogene. L’ARPA utilizzerà le proprie centraline installate nel territorio per acquisire i dati di vento necessari ad integrare ed elaborare le segnalazioni ricevute dal Comune. Inoltre, con cadenza annuale, l’Agenzia redigerà un rapporto riepilogativo.

 Infine, in merito al monitoraggio sanitario nello scorso mese di gennaio, il Sindaco ha provveduto a richiedere i dati sanitari ed epidemiologici all’Osservatorio Epidemiologico Regionale presso l’Azienda Ospedaliera Policlinico Consorziale di Bari in relazione alla mortalità generale, per causa e specifiche patologie, al consumo di farmaci correlati alla patologia tumorale, al numero di casi diagnosticati delle varie forme di mesotelioma, l’incidenza di malformazioni congenite e outcome della gravidanza. I primi dati saranno trasmessi al Comune di Monopoli entro la fine del mese di marzo.

Ma l'Associazione Monopoli 5 Stelle contesta i dati forniti dal sindaco. In una nota, infatti, gli attivisti vanno giù duro. "Ci risiamo. La nostra Amministrazione - è detto in una nota - ha appena tentato di annebbiare ulteriormente l'opinione pubblica con un comunicato stampa, prontamente rimosso, alquanto fumoso. In breve, per difendersi dalle sostanziose accuse di immobilismo in merito al controllo e tutela del nostro ambiente, come si evince dalla corposa raccolta firme in corso della nostra Petizione Popolare sul tema, afferma di aver già provveduto a siglare accordi con l’ARPA per le medesime finalità ribadendo l’inutilità della petizione. Ma la realtà è ben diversa, le misure richieste nella petizione sono molto distanti dalle inutili iniziative da porre in atto vantate dal nostro primo cittadino. Con la raccolta delle firme, ad oggi circa 3.000, si richiede un controllo PERMANENTE inerente a TUTTE le potenziali sostanze inquinanti emesse dalle attività industriali della zona per le quali è stato richiesta una autorizzazione di impatto ambientale oltre a delle precise prescrizioni dagli enti autorizzativi mai attivate. Si richiede, inoltre, che questi controlli debbano essere strutturati ed individuati tramite un adeguato studio di attuazione che ne garantisca le finalità e l’efficacia senza tralasciare le verifiche dei suoli interessati, delle acque di falda e di quelle marine. Le numerose firme raccolte in breve tempo e l’ampia disponibilità dei nostri concittadini nell’aderire all’iniziativa ci ha confermato che il tema è ampiamente sentito e ritenuto di estrema importanza da tutti".

 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb