ANAS PUGLIA, DUE PROGETTI PER AIUTARE I DIVERSAMENTE ABILI E CONTRO DISAGIO E LUDOPATIA

Cronaca -

Con l’Avviso 1/2017 del Welfare è stata pubblicata la graduatoria nella quale è inserita l’A.N.A.S. PUGLIA per ben due progetti di cui un 1° posto con la capofila UILDM e un 59° posto con la capofila Movimento del Cittadino. I programmi prevedono l’inserimento lavorativo di disabili e il contrasto alla ludopatia e cyber bullismo nonché prevenzione al disagio, abbandono scolastico, isolamento e dipendenza dai network.

Sono entusiasta per l’inizio di questo percorso di partecipazione e per l’investimento che facciamo sui grandi assenti del welfare: i ragazzi e le ragazze nell’età delicata dell’adolescenza – ha affermato la Presidente di A.N.A.S. Regionale Puglia, Anna CAPRA, prendendo visione della comunicazione ricevuta dalla Aurea L&G Trading Ltd che ha curato la predisposizione dei due progetti – Cercheremo di promuovere con maggiore determinazione le attività dei soggetti, associazioni e strutture che si occupano di adolescenti e disabili, di pianificare azioni di sistema perché diminuisca l’abbandono scolastico e il disagio giovanile nelle sue diverse forme e avvii una seria politica e metodologia d’inserimento lavorativo dei disabili in azienda. Esprimo un ringraziamento a tutta la partnership e a chi ha collaborato per la realizzazione dell’intervento “.  Giuseppa ADAMO, Director di Aurea L&G Ltd., ritiene “importante che le giovani generazioni ritrovino il giusto spazio all’interno del sistema welfare . Gli interventi che stanno per avviarsi vanno in questa direzione“. Da parte sua l’Avv. Laura CARBONE, responsabile progetto di A.N.A.S. Regione Puglia, ha precisato : “ Il  "Progetto Punto alla Vita" è una ricerca- azione che nasce dall’esigenza a livello regionale e nazionale di sviluppare interventi innovativi capace di ridurre e recuperare i soggetti dipendenti dalla ludopatia.Dobbiamo offrire ai nostri ragazzi luoghi e opportunità di aggregazione capaci di generare comportamenti responsabili e fiducia verso la vita".

Il progetto con la capofila UILDM  denominato “ PLUS “ si occuperà dell’inserimento lavorativo dei disabili e dello sportello di assistenza mentre l’altro chiamato “Punto alla Vita“ si occuperà di ludopatia e cyberbullismo. Quanto realizzato è stato possibile anche grazie alla sinergia  con l’associazione “ ATLANTIS 27“ e  col suo presidente ANTONIO NOTARANGELO, associazione trentennale di Protezione Civile.

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb