Contrada Tortorella, un vigneto sociale dove c'era la criminalità

Cronaca -

Su proposta dell’Assessore alle Politiche per l’intercettazione dei finanziamenti comunitari Angela Pennetti la Giunta Comunale con Delibera n. 165 del 30 settembre 2020 ha approvato di candidare a finanziamento nell’ambito del bando POR Puglia 2014-2020 - Avviso pubblico “Dal Bene confiscato al Bene riutilizzato: strategie di comunità per uno sviluppo responsabile e sostenibile” la rifunzionalizzazione del bene in concessione sito in Contrada Tortorella costituito da una abitazione con annesso terreno agricolo incolto e spazi pertinenziali con attrezzature ludiche tra cui un campo da tennis e una piscina natatoria. 

Contestualmente è stato approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica redatto dall’ arch. Emanuela Gervasi, dipendente dell’Area Organizzativa IV- Ambiente, contratti ed appalti, per un quadro economico pari ad € 597.018,40 a valersi sul POR Puglia 2014-2020 – OT IX – Azione 9.14 c) nella misura pari al 100%.

Il bando si pone l’obiettivo di promuovere la legalità, attraverso misure idonee a favorire la prevenzione dei condizionamenti sociali e criminali con iniziative che rendano i beni confiscati, emblema di legalità, forieri di rinnovate relazioni, sane e legali, di valenza etica, sociale e culturale e di sviluppo del territorio. 

Tra i beni confiscati alla criminalità del Comune di Monopoli è stata individuata una abitazione sita in Contrada Tortorella con annesso terreno incolto, vigneto, serra ed attività ludiche (piscina, campo da tennis) per lo svolgimento di attività legate all'agricoltura sociale con particolare riferimento al vigneto sociale.  

Il Comune di Monopoli vuole mettere in campo un percorso di formazione e job coaching finalizzato all'inserimento lavorativo e territoriale di persone affette da disabilità fisica o mentale che versano in situazioni di esclusione o emarginazione sociale da impegnare nella coltivazione del vigneto e in serra e nella realizzazione e organizzazione di degustazioni di cibi Km 0 da loro stessi prodotti. La coltivazione potrà essere aperta, non solo al contributo di associazioni, volontari ma anche dei cittadini normodotati, realizzando una concreta possibilità di integrazione fra i disabili e il resto della comunità.  

Con la Delibera di Giunta il Comune di Monopoli si impegna ad assegnare, in caso di finanziamento, la struttura in gestione a terzi a titolo gratuito per le finalità declinate nella proposta progettuale e per un periodo non inferiore ai cinque anni successivi al completamento dell’operazione, garantendo che la destinazione del bene sia senza scopo di lucro e senza oneri diretti a carico dei fruitori dei beni e/o servizi.

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb