CORONAVIRUS, L'OMS SAPEVA DA DICEMBRE.QUI IL REPORT IGNORATO

Cronaca -

Nino Sangerardi

 

Appena 48 pagine. Titolate “A world at risk”(Un mondo a rischio). Indagine elaborata,su incarico dell’Organizzazione  mondiale della Sanità, dal gruppo di esperti facenti capo al Global preparedness monitoring board e consegnata durante settembre 2019 :  a dicembre 2019 il virus SARS Cov- 2 comincia a diffondersi nella regione cinese dell’Hubei,capoluogo Wuhan.

Per esempio nell’incarto si legge :  “La malattia prospera nel disordine,le epidemie sono in aumento e lo spettro di un’emergenza sanitaria globale incombe su di noi”.

E soprattutto  mette in luce quanto segue : ” C’è una minaccia molto reale di una pandemia in rapido movimento,altamente letale,di un agente patogeno respiratorio che uccide migliaia di persone e azzera il 5% dell’economia mondiale…Una pandemia su tale scala sarebbe catastrofica producendo una situazione altamente caotica. Il mondo purtroppo non è preparato,e per questo deve programmare sistemi importanti per individuare e controllare potenziali focolai di malattie”.

Lo studio poggia su dati emersi nel corso della pandemia H1N1(febbre suina) e dell’epidemia Ebola ,e rileva che “Molte raccomandazioni esaminate sono state attuate male,o non sono state attuate e persistono notevoli lacune. E’ormai tempo di agire”.

Le modalità del contagio? Ecco : “Gli agenti patogeni si diffondono attraverso le goccioline respiratorie,possono infettare un gran numero di persone molto velocemente e, con le odierne infrastrutture di trasporto si spostano rapidamente in diverse zone geografiche”.

I ricercatori,per concludere, sostengono che “La gran parte dei sistemi sanitari nazionali non sarebbe in grado di gestire un grande afflusso di pazienti infettati da un agente patogeno respiratorio capace di una facile trasmissibilità e di una elevata mortalità…tenendo conto che i Governi, gli scienziati,i sistemi sanitari di no  pochi Paesi stanno affrontando un crollo della fiducia pubblica che minaccia la loro capacità di funzionare in modo efficace”.

Qualcuno del ceto dirigente europeo e italiano ha preso visione,sei mesi fa, di quanto soprascritto?  Non è dato sapere.

Qui il dossier “A world at risk”. PDF icon OMS WORLD RISK.pdf



 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb