DORMIRE CON... IL MARE IN CAMERA: PERCHE' SCEGLIERE NEL SALENTO "OTRANTO MON AMOUR"

Mangiare e dormire -

di Ruggero Cristallo

Se guardi verso Est, a prima mattina, il timido sole inizia a riflettere i suoi raggi nell'immensità del mare. E i piccoli bagliori, che si muovono ondeggiando sull'acqua, catturano lo sguardo che, volgendosi ad Ovest, fotografa il costone sul quale sorge l'Otranto nuova e quella più antica, dominata dalla mole della Cattedrale e del Castello Aragonese.

E' lo spettacolo che s'ammira da una delle stanze del bed and breakfast “Otranto Mon Amour”, creatura di Veronique, una donna francese che - lo dice il nome che ha voluto dare alla struttura – d'Otranto s'è così tanto innamorata da sceglierla, dopo una vacanza, per dare vita a un progetto di vita e lavoro . “Otranto Mon Amour”, che nel 2018 festeggia i 6 anni, s'avvale della collaborazione di Lia, una ragazza salentina che accoglie gli ospiti con simpatia e discrezione. Non c'è esigenza che Lia non soddisfi, non c'è necessità che non accolga.

La vista che v'abbiamo descritto illumina gli occhi da una ampia vetrata che incastona la camera “Beddha mia”(che in salentino vuol dire “Bella mia”) e che con il suo letto king size, la sua cucina e i comfort d'una doccia idromassaggio ha fatto innamorare centinaia di turisti e chissà quanti bimbi fatto nascere.

“Sì, è vero – afferma Veronique – è una stanza davvero speciale”. E lo è perchè non c'è particolare che sia stato tralasciato per rendere il soggiorno qui ad Otranto una esperienza unica e piacevole. E non c'è dettaglio che non compaia, tradotto in un gusto che ben si integra con il panorama esterno, nelle altre camere della struttura, ognuna delle quali dotata di un tocco di esclusività. Ed allora, ci sono le camere Bellavista ed Oxygene, con splendida vista mare sia di giorno, sia di notte; c'è la camera Benessere che offre la possibilità di fare il bagno in due, in una vasca idromassaggio, di fronte al mare. C'è la graziosa camera Etnica che ha un balconcino che s'affaccia sempre sulle acque che un po' son dell'Adriatico e un po' dello Jonio: i due mari si fondono a pochi passi da qui.

Le camere sono tutte climatizzate e dotate di tv a schermo piatto, oltre che di set di cortesia. “Beddha mia” si differenzia dalle altre non solo per l'ampio spazio da monolocale, ma anche per la presenza di cucina, forno, lavatrice e frigorifero, per chi ama rilassarsi a casa e cenare sul tavolino dell'ampio balcone, di fronte al mare, dopo una giornata di sole.

Già, perchè la lingua di sabbia bianca è ad appena 15 metri dalla struttura, dotata di ascensore (e qui ad Otranto, per la conformazione architettonica degli immobili è una rarità) e a pochi passi dal centro, cinque minuti a passo svelto, dove in una cornice di storia e di tradizioni, s'affacciano ristoranti (in alcuni la convenzione dà diritto al 10 % di sconto), take away, osterie e gelaterie. Dove tutti t'accolgono con un sorriso, perchè se la Puglia è un luogo speciale, il Salento è , come si dice qui, terra de “ lu sule, lu mare, lu ientu”, una sorta di mantra magico al quale s'aderisce e s'appartiene per sempre.

 

Galleria fotografica: 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb