DUE RICORSI AL TAR BLOCCANO LA GARA PER LA COSTRUZIONE DEL NUOVO OSPEDALE

Cronaca -

Due ricorsi al Tar bloccano l'avvio delle opere per la costruzione dell'ospedale di Monopoli-Fasano la cui gara d'appalto, per un totale di 80 milioni di euro, è stata aggiudicata al raggruppamento di imprese formato dal gruppo Astaldi (70%) e Guastamacchia (30%). Ad impugnare l'aggiudicazione della gara, la seconda e la terza classificata: la Pessina Spa e la Manelli impresa srl. La Pessina Spa intravede una serie di presunte violazioni commesse dall'ente appaltante e dalla commissione di gara che avrebbe valutato in maniera non corretta l'offerta del raggruppamento vincitore a cui sarebbe stato attribuito un punteggio troppo elevato (96,64 su 100) rispetto alla qualità reale dei materiali e delle opere rispettivamente da utilizzarsi e da realizzarsi. La terza classificata  ha invece manifestato la presunta irregolarità della procedura in ordine alle tempistiche accelerate del bando che non avrebbe garantito i tempi minimi di pubblicazione e compromesso la possibilità per i partecipanti di presentare la miglior offerta possibile.

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb