GIUSEPPE DELEONIBUS: IO, MINACCIATO E INSULTATO

L'ingegnere motiva la sua scelta. E attacca: ne sentirete delle belle
Cronaca -

Dopo aver annunciato il proprio disimpegno dalla politica, Giuseppe Deleonibus torna a parlare. Lo fa con l'amaro in bocca, illustrando ulteriormente le motivazioni di una scelta, che come leggerete, pare davvero obbligata. Il professionista monopolitano, infatti, non abbandona per mancanza d'entusiasmo o di contenuti ma per difendere una vita privata minata da insinuazioni, dossieraggi e minacce. "La politica - afferma - non è mettere in bocca a tutti la vita privata di una persona. Resto allibito dalla violenza con la quale sono stato attaccato: hanno coinvolto la mia famiglia, persino mio fratello, in discussioni che non hanno nulla a che vedere con l'impegno politico. Mi hanno attribuito parentele che non ho, hanno insinuato giocando sui termini, con pettegolezzi di bassa lega. Mi hanno minacciato, hanno offeso la mia dignità, hanno fatto dossieraggi falsi sul mio conto".

Deleonibus, dunque, ribadisce di "non avere bisogno di poltrone", avendo un lavoro che "mi permette di vivere a costo di grandi sacrifici, tanto più che avrei rinunciato allo stipendio qualora fossi stato eletto". Il disimpegno dell'ingegnere monopolitano è definitivo. Non tornerà indietro. "Mi dispiace solo che a fronte di questa situazione gli unici a gioire siano il Pd e il Pdl. Mi dispiace che Monopoli possa perdere Movimenti che avrebbero potuto contribuire all'enunciazione di progettualità e programmi. Penso a Polignano dove il Movimento Cinque Stelle svolge una azione di opposizione seria e costruttiva". Poi, la stoccata finale. "Non avrei mai immaginato di arrivare a questo punto. Qualcuno, sotto l'ombrello delle Cinque Stelle voleva e vuole fare soltanto i propri interessi. Prima o poi ne sentiremo delle belle". 

Commenti

perchè non ci hai pensato prima, noi credevamo in te adesso purtroppo per te dovrai accettarne le conseguenze da te stesso causate

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb