GLI "ABUSIVI" DEL PARCHEGGIO DISABILI. LA DENUNCIA DI UN LETTORE

Cronaca -

Occupare i parcheggi destinati ai diversamenti abili senza averne il diritto. E' quel che accadrebbe a Monopoli, anche spesso, secondo un nostro lettore, Roberto D'Alessandro. "Per la mia auto ho il tagliando dei disabili: ho le due ginocchia con la protesi in titanio e difficoltà a percorrere lunghe distanze. Negli anni scorsi - ci scrive - abitavo a Mola e mi recavo spesso a Bari, nelle due città sono stato spesso fermato sia dalla stradale che dalla polizia urbana che mi ha chiesto di mostrare il retro del cartellino per disabili posto sul vetro anteriore dell’auto, quello in cui c’è la mia fotografia quale titolare del diritto di agevolazioni sui parcheggi riservati. Da quando abito a Monopoli questo non è mai avvenuto ma ho visto cose incredibili: ragazzine e signore ai mercati o supermercati, in tuta ginnica che correvano e si agitavano senza apparenti menomazioni, ma che avevano l’auto del padre o di un parente col cartello dei disabili ( spino da curiosità ho cercato di vederla dl lato la foto del titolare che non era assolutamente quella di chi guidava in quel momento, preciso che la legge obbliga la possibilità di vedere dall'esterno la fotografia del titolare della concessione). Premesso che questo comportamento un po' diffuso limita di molto chi ha necessità fisiche di usufruire di questi posti, aggiungo che si tratta non di un reato amministrativo ma di un reato penale che però in questa città è tolleratissimo".

Tags: 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb