I 5 STELLE: UNA GIORNATA PER RICORDARE QUEL CHE IL COMUNE NON FA

Politica -

Riceviamo dall'Associazione Monopoli 5 Stelle:

La Giornata della Ricordanza del Monitoraggio Ambientale Mai Fatto ovvero della “Presa per i Fondelli”

Per ricordare l’anno trascorso dal consiglio comunale monotematico, del 28 novembre 2016, sul monitoraggio ambientale si propone un giorno per ricordare tutte le promesse non mantenute da questa amministrazione.

Tra le tantissime giornate dedicate ad un qualcosa che troppo spesso il Comune di Monopoli sostiene, patrocina e finanzia a piene mani è opportuno che lo stesso indìca, per il 28 novembre, la Giornata del Monitoraggio Ambientale Mai Fatto o, più propriamente, la Giornata della Presa per i Fondelli sulla Tutela della Salute Pubblica.
Il 28 novembre del 2016, per chi se lo ricorda, si è tenuto nel Regio Palazzo di Città il Consiglio Comunale monotematico sul Monitoraggio Ambientale, proposto da tantissimi cittadini, e sarebbe un peccato non preservare nella memoria collettiva la data in cui vi è stata la presa di posizione, sia della maggioranza che dell’opposizione, contro ogni forma di inquinamento a Monopoli. E’ giusto, quindi, ricordare come tutti, da destra a sinistra, abbiano indetto una sorta di Crociata contro gli infedeli avvelenatori della gente e come, da ogni scranno della Sala Perricci, si sia levato l’urlo di battaglia contro i nuovi untori.
In testa, con il sacro vessillo biancoverde, il Sindaco, valoroso condottiero, ha gettato il cuore oltre ogni ostacolo e pericolo, giurando ai concittadini di essere lui il paladino della Salute Pubblica e che avrebbe fatto di tutto per garantirla. 
Peccato che, finita la sacra rappresentazione, si siano perse le tracce del Monitoraggio Ambientale sino a marzo quando, anche su nostra sollecitazione, il Sindaco e la sua maggioranza, rinnovando il loro giuramento per l’incolumità di tutti, hanno promesso di varare, entro l’estate, un progetto a riguardo affidato all’ing. D’Onghia.
E’ passato ormai un anno e del progetto nemmeno l’ombra e tutte le promesse sono cadute nell’oblio: la crociata si è sgonfiata in un nulla di fatto e noi cittadini continuiamo a convivere con una situazione ambientale gravissima che si è voluta lasciare in eredità alla prossima amministrazione. 
Strategicamente si è perso tempo, si è fatta melina, si è fatto di tutto per non affrontare il problema dell’impatto che molte, troppe aziende hanno sul territorio. Perché? Che fine hanno fatto i grandi proclami? Forse non si è voluto affrontare un problema che avrebbe coinvolto i grandi elettori di questa amministrazione? E l’opposizione dov’è? O meglio, esiste ed è mai esistita? Anch’essa ha interessi a non disturbare chi può essere di sostegno alle elezioni del 2018? 
E’ da anni che noi dell’Associazione Monopoli 5 Stelle ci battiamo con manifestazioni, interrogazioni parlamentari, comunicati stampa e iniziative di divulgazione e sensibilizzazione della collettività a riguardo e richieste alla decennale amministrazione Romani ma non abbiamo mai avuto risposte. A questo punto “A pensar male”, come diceva il Divo Giulio, al secolo Giulio Andreotti, “si fa peccato ma spesso si indovina” e noi speriamo di non aver indovinato anche se gli elementi a disposizione consentono solo quest’analisi.

Associazione Monopoli 5 Stelle

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb