IL MONOPOLI PERDE, MA SCIENZA LANCIA UN AVVISO AL BARI: ATTENTI AL SECONDO POSTO

Sport -

Monopoli-Sicula Leonzio: 0-1
Rete: 70′ Lescano

Monopoli: Antonino; Rota, De Franco, Mercadante; Tazzer (72′ Hadziosmanovic), Carriero, Giorno (72′ Tsonev), Tuttisanti (63′ Arena), Donnarumma; Jefferson, Fella. A disp. Menegatti, Oliana, Maestrelli, Pecorini, Antonacci, Nina, Nanni, Salvemini, Cuppone. All. Scienza
Sicula Leonzio: Adamonis; Ferrara, Sosa, Bachini; Parisi, Bucolo, Provenzano Maimone (63′ Palermo), Bariti (77′ Ferrini); Grillo (86′ Vitale), Lescano (77′ Scardina). A disp. Fasan, Tafa, Reale, Catania, Terranova. All. Grieco
Arbitro: Miele di Nola (Rizzotto-Valente).
Ammoniti: Maimone, Bucolo, Provenzano, Adamonis (SL), Rota, Arena, Fella (M)

Il Monopoli viene sconfitto in casa dalla Sicula Leonzio per 1 rete a 0. Una partita poco emozionante con i biancoverdi meno convinti rispetto alle precedenti partite contro un avversario che ha saputo ben sfruttare le varie ripartenze. Da recriminare un mancato calcio di rigore assegnato ai danni di Jefferson su fallo di Bachini al 10′ del secondo tempo.
La partita. Passa poco meno di un minuto e la Sicula si rende pericolosa con un tiro di Grillo alto di poco sulla traversa. All’8’ punizione dalla sinistra di Bucolo deviata in corner da Antonino. Al 18’ ecco il Monopoli con un colpo di testa di Mercadante negli sviluppi di un corner bloccato da Adamonis. Al 25’ è sempre il numero 3 biancoverde a provarci con un tiro dai 30 metri, ma la palla termina di poco alta sopra la traversa. Il primo tempo si conclude sullo 0-0 senza altre occasioni.
Nella ripresa, dopo il calcio di rigore mancato, la prima vera occasione arriva al 22’ col neoentrato Arena che di testa impegna con una grande respinta Adamonis. Al 25’ vantaggio a sorpresa della Sicula Leonzio con un colpo di testa in tuffo dell’ex Lescano che batte Antonino. Gli avversari riescono a contenere l’offensiva biancoverde fino al fischio finale. Dopo questa sconfitta testa al match infrasettimanale di mercoledì alle 20:45 contro il Rieti. 
Giuseppe Scienza si è soffermato al termine della gara sulla lotta al secondo posto: "Il Bari è favorito ma oggi potevamo toglierle delle certezze. Vincendo gli avremmo messo una pressione enorme - afferma  - perché loro mercoledì giocano a Terni.  Ogni settimana l'inerzia del campionato cambia. Ad oggi l'unica squadra regolare è la Reggina, ha dimostrato di essere meritatamente prima, è l'unica che continua a marciare forte. Anche il Bari deve rivedere un po' le cose, diventa difficile attaccare il primo posto. Forse dovrà pensare di più a salvaguardare il secondo, anche perché noi, Ternana e Potenza ci proveremo fino all'ultimo. Mercoledì è un turno chiave, la classifica potrebbe cambiare. Chi esce forte, ha grosse chance di arrivare in fondo bene".

 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb