IMPRESA DELL'ACTION NOW!, VITTORIA CON RIMONTA SU OSTUNI

Sport -

La Cassandro Action Now! Monopoli batte Ostuni e resta seconda in classifica a pari punti con Corato. Una vittoria giunta in modo rocambolesco, ma non per questo meno meritata da Paparella e compagni. Sotto di 19 a soli 5 minuti e mezzo dal termine, i biancazzurri dell’Action Now! sono riusciti a riaprire il match dando vita ad una rimonta da antologia, che rimarrà negli annali del basket locale e nella memoria di chi era sulle gradinate della Melvin Jones.

L’incontro era iniziato con le due formazioni a scambiarsi canestri, ribattendo colpo su colpo, e la prima frazione era scivolata via in perfetto equilibrio. Anche nel secondo periodo la fisionomia dell’incontro non cambiava fino al minuto 17 (34 – 36), quando i padroni di casa pagavano a carissimo prezzo un piccolo passaggio a vuoto e subìvano un pesante parziale di 12 – 0, andando negli spogliatoi sotto di 14 e con l’inerzia tutta nelle mani degli ospiti. Al rientro dagli spogliatoi Ostuni sembrava in perfetto controllo della situazione in virtù dell’ottima impostazione tattica predisposta da coach Romano, mentre Monopoli sembrava irretita anche da un metro arbitrale che sulla valutazione dei contatti lasciava spesso non poche perplessità. Nelle fila degli ospiti rifulgeva il talento cristallino del monopolitano Vanni Laquintana ed il vantaggio ostunese arrivava a toccare le 22 lunghezze (38 – 60). La Cassandro provava in ogni modo a rientrare in partita, ma senza alcun successo, chiudendo il parziale sotto di 19 (48 – 67). I primi minuti dell’ultimo periodo scorrevano senza sussulti, al punto che l’unico dubbio sembrava quello della differenza – canestri, poiché gli ospiti avevano nel mirino la possibilità di ribaltare clamorosamente il -18 della gara di andata. A 5 minuti e mezzo dal termine, sotto di 19 (59 – 78), l’Action Now! dava il via alla sua pazzesca rimonta. Il primo mini – break di 7 -0 firmato Mirone ed Annese veniva arrestato dall’ottimo Masciulli a 3.34 dal termine (66 – 80). A questo punto succedeva l’incredibile: Ostuni iniziava ad arrancare come un maratoneta che ha finito le energie proprio in vista del traguardo, l’Action Now! vedeva inaspettatamente la possibilità di riagganciare gli avversari e centuplicava gli sforzi. Ne veniva fuori un parziale di 17 - 0 che faceva letteralmente impazzire di gioia i tifosi monopolitani, ai quali quasi non sembrava vero quello cui stavano assistendo. La Cassandro passava a condurre 83 – 80, ma a 30 secondi dal termine l’arbitro Di Vittorio concedeva 2 tiri liberi pesantissimi a Vanni Laquintana per un contatto avvenuto molto lontano dalla palla. Realizzato il primo, la forte guardia sbagliava il secondo. La palla finiva nella mani di Di Salvatore, che falliva il tiro del pari. Monopoli prendeva il rimbalzo e chiudeva con 2 lunette ed una palla rubata, tradotta a canestro da Preite, una partita davvero indimenticabile.          

CASSANDRO MONOPOLI – CESTISTICA OSTUNI  87 - 83

(22 - 23; 34 - 48; 48 - 67)

CASSANDRO MONOPOLI: Torresi 24, Paparella 15, Donzelli 2, Calisi 2, Preite 8, Barnaba 2, Mirone 18, Annese 8, Elksnis 8. N.e.: Miccoli.  All.: Antonio Lezzi, Assistenti Centrone e Lovecchio

CESTISTICA OSTUNI: Laquintana 21, Schiano 7, Tanzarella, Baraschi 11, Masciulli 19, Kasongo 15, Di Salvatore 5, Vignali 5, Cafarella, Giannotte, Petraroli e Semerano n.e..   All.: Romano  

ARBITRI: Di Vittorio e Paradiso  

 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb