LA POLITICA SNOBBA IL CONCORSO NAZIONALE "ITALIAN TALENT SHOW". PEZZOLLA: "QUEST'ANNO PORTO LA FINALE A CALA CORVINO"

Cronaca -

Anche quest'anno torna, a Monopoli, la finale del concorso nazionale "Italian Talent Show", la rassegna organizzata da Michele Pezzolla e dedicata alla scoperta dei talenti emergenti nel campo dello spettacolo. Un concorso che ha visto centinaia di ragazzi partecipare alle selezioni provinciali e regionali in ogni angolo d'Italia, carichi di speranze ed entusiasmo. 

La finale nazionale, al contrario delle precedenti edizioni, non sarà in Piazza Vittorio Emanuele II. L'organizzazione ha preferito, per quest'anno, "spalmare" l'evento in tre serate, il 27, 28 e 29 luglio, nell'incantevole cornice del Cala Corvino resort, in via Aldo Moro, sempre a Monopoli. "Ho scelto - afferma Michele Pezzolla, patron dell'evento - questa location per due motivi. il primo, è che preferisco che i concorrenti "vivano" intensamente la loro partecipazione, stando a contatto per tre giorni consecutivi. Si rinsaldano o si creano rapporti di amicizia, si prova insieme, nascono collaborazioni, si vivono emozioni. Lo show ne trae beneficio, anche perchè al concorso partecipano anche i "piccoli" di Italian Talent Kids". Il secondo motivo è che siamo stanchi di "regalare"  alla politica, che poi se ne fregia immeritatamente, un evento di portata nazionale senza ricevere in cambio neanche un minimo di supporto e di collaborazione". 

Nonostante le ripetute sollecitazioni nel corso degli anni, infatti, gli organizzatori dell'evento non hanno ricevuto mai il sostegno richiesto. Si sarebbero potuti trovare diversi modi per supportare l'evento, che ad ogni edizione a Monopoli ha richiamato in piazza migliaia di persone, offrendo alla città una serata di divertimento, di musica e di spettacolo a costo zero.  Senza considerare, ovviamente, l'indotto creato dall'evento e la pubblicità offerta al brand turistico grazie all'arrivo, nella nostra Terra, di centinaia di persone, tra concorrenti e le loro famiglie.

Eppure, al  di là delle rassicurazioni, tramutatesi poi in fughe improvvise dalle responsabilità assunte, a chiare lettere ma solo a parole, l'organizzazione è stata lasciata sola a trovare anche solo soluzioni logistiche per emergenze sorte all'ultimo momento. "Alla fine -  rileva Pezzolla - si devono fare alcune scelte. Seppur a malincuore, non saremo in piazza. Ma le responsabilità non sono nostre".

Nella foto riferita alla finale 2017, Michele Pezzolla (al centro) tra i presentatori Mauro Di Michele e la soprano, nonché psicologa e vocal coach, Natalizia Carone.

Galleria fotografica: 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb