LA PROVINCIA SI VENDE ANCHE LA QUESTURA

Notizie dalla Puglia -

Nino Sangerardi

Palazzi e locali all’asta. Sono quelli proprietà della Provincia di Bari diventata Città metropolitana. Il sindaco di quest’ultima, Antonio Decaro, ha firmato il decreto d’urgenza con cui approva il “Piano valorizzazioni e alienazioni 2019/2021” e autorizza il bando pubblico per la vendita.

E’ la  terza asta visto che negli anni 2011 e 2012 i due bandi indetti dai vertici della Provincia di Bari sono andati deserti.

Gli immobili,di cui è stato rideterminato il valore monetario, sono:

-immobile sede Questura,via G.Murat in Bari                                       25.734.000,00 euro

-deposito macchine,con alloggio custode,Corso De Gasperi in Bari           251.680,60

-immobile ex Istituto Medico,strada Cassano-Mellitto                                863.000,00

-immobile in Bari via Dalmazia 50                                                               274.155,00

-immobile in Bari via Dalmazia 50,ingresso lato dx vano scala                    260.400,00.

Il totale è pari a 27.383.235,60 euro.

Le Province non dovevano essere abolite? Certo, esiste una Legge : n.56 del 7 aprile 2014. In realtà il 12 ottobre 2014 sono stati eletti i nuovi presidenti dei Consigli delle Province di Foggia, Brindisi,Lecce e Barletta-Andria-Trani. Avendo stabilito la scadenza  di mandato in quattro anni,il giorno 31 ottobre 2018 si celebreranno le elezioni dei nuovi Consigli e presidenti delle quattro Province pugliesi.  

La Città metropolitana di Bari rinnova  Consiglio e sindaco ogni cinque anni, quindi nel 2019. Chi partecipa alle consultazioni per eleggere i  vertici di Province e Città metropolitane? Sindaci e consiglieri comunali. Dunque, invece di sopprimere l’Ente  è stato cancellato l’ingombrante voto del cittadino.

Un farsa,diciamo così, partitocratica recitata sul palcoscenico di un’Italia e una Puglia vecchie, culturalmente obsolete, fuori dai più elementari circuiti d’innovazione, abitate da sudditi, percettori di stipendi pubblici e benefici governativi e parastatali. Dove le menti migliori non hanno che fuggire,verso Paesi in cui si pratica la normale civiltà politica e delle Leggi.

FOTO GOOGLE EARTH

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb