LA SCHEDA SUL PROSSIMO AVVERSARIO DEI BIANCOVERDI: IL “GIGANTE” AKRAGAS

Sport -

di Filippo Rattile

Due sconfitte di fila (le ultime in campionato), hanno fatto ripiombare i siciliani in piena zona playout. Nel match di andata prevalsero i biancoverdi per 2-1. Mister Raffaele Di Napoli si gioca il tutto per tutto, anche se un’eventuale vittoria potrebbe anche non bastare.

‘Signat Agrigentum mirabilis aula gigantum’, è la frase che sintetizza la dominazione ellenica sulla Valle dei Templi, un tempo territorio annesso alla Magna Grecia. Come simbolo un gigante per ogni colonna del tempio di Zeus sorretta dagli stessi titani, da cui il simbolo della città di Agrigento, nonché pseudonimo adottato per l’Akragas, il Gigante, appunto. Non altrettanto gigantesco è stato, invece, il cammino del sodalizio del presidente Marcello Gavarini, ripiombato in piena zona playout dopo i due scivoloni consecutivi. Guidato da Raffaele Di Napoli, l’Akragas, è insieme alla Reggina, tra le società di bassa classifica ad aver mantenuto lo stesso tecnico sin dall’avvio di stagione. Diciassettesimi in classifica con 38 punti, i biancazzurri s’apprestano a disputare il loro ultimo atto della regular season lontano dal proprio terreno di casa. Quello al Veneziani di  Monopoli sarà il 19mo impegno stagionale in gare in trasferta. Nei 18 precedenti, hanno messo insieme 15 punti, provento di 4 vittorie (Catania, Caserta, Vibo Valentia e Taranto), 3 pareggi (Foggia, Melfi e Messina), a fronte di 11 sconfitte, maturate nell’ordine a, Lecce, Fondi, Matera, Siracusa, Pagani, Castellammare di Stabia, Reggio Calabria, Francavilla F, Catanzaro, Andria, Cosenza). Nello score totale delle reti complessive in campionato, il Gigante ha un bilancio di reti fatte/subite pari a 30-47 che, nel parziale delle gare esterne si riduce a 10-22. Goleador principale attualmente in organico è l’andriese Salvemini con 4 reti (benché il maggior realizzatore resti Gomez che, dal gennaio 2017 è passato nelle fila della Juve Stabia). Resta positivo per gli agrigentini il bilancio nello storico delle gare disputate al ‘Veneziani’ di Monopoli, entro il cui terreno di gioco non sono mai usciti sconfitti: 1-1 datato 2 maggio 1982, stesso risultato il 10 febbraio ’85, 0-1 per i siciliani il 2 maggio ’93, 1-1 il 19 dicembre ’93, 0-1 datato 21 gennaio 2016, con rete siglata da Di Piazza.        
Questo l’ultimo schieramento in occasione della sconfitta interna contro la Juve Stabia (3-4-1-2): Pane; Russo (71’ Leveque), Riggio, Thiago Cazé; Longo, Coppola (83’ Minacori), Palmiero, Sepe; Cocuzza (61’ Bramati); Salvemini, Klaric. Nella gara disputata nel girone d’andata, disputato all’Esseneto il 18 dicembre, fu il Gabbiano a prevalere per 2-1, con questa sequenza-reti: vantaggio di Gatto al 6’ dal dischetto, provvisorio pareggio di Gomez sempre su rigore alla mezzora, e punto decisivo siglato di testa da De Vito al 57’. (Foto: Zuppardo/ssakragas.it )

 

 

 
 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb