LEGA PRO, LA VOLATA SALVEZZA. CALCOLI E IPOTESI PER IL MONOPOLI

Sport -

di Filippo Rattile

L’avvincente volata per evitare la retrocessione diretta si presenta particolarmente surriscaldata. Il 7 maggio, data che con la prossima domenica coincide con la conclusione della stagione regolare, potrebbe essere ben più incandescente del dato climatico puramente attinente al meteo. Dopo la prematura retrocessione del Taranto, inevitabilmente lanterne-rouge del girone C, quattro* squadre in via teorica rischiano di affidare le proprie speranze di permanenza attraverso il codino dei playout. Quattro squadre in via teorica, perché, vi si potrebbe aggiungere anche una quinta, il Messina. Il club peloritano, infatti, rischia di ritrovarsi risucchiato almeno a quota 41 punti, qual’ora dovessero arrivare le due sentenze attinenti ai due filoni della Giustizia Sportiva a suo carico. Sempre in via puramente teorica, Akragas, Catanzaro, Messina, Monopoli e Vibonese, potrebbero concludere la regular season col medesimo punteggio, ma solo se dovessero venir fuori particolari coincidenze. Vediamole: quattro o, addirittura cinque squadre, potrebbero chiudere la classifica a 41 punti nella fattispecie, qual’ora la Vibonese battesse lo stesso Messina al ‘L. Razza’, e contemporaneamente, sia l’Akragas, che il Catanzaro dovessero riuscire a prevalere nelle rispettive trasferte (al ‘Veneziani’ gli agrigentini, a Fondi i catanzaresi). Se, queste situazioni dovessero verificarsi, per la stessa Akragas non ci sarebbe ugualmente speranza di evitare gli spareggi salvezza, in quanto il Messina e la Vibonese sarebbero rispettivamente 1^ e 2^ nella speciale classifica avulsa; risucchiando, però, nella mischia rispettivamente Catanzaro e Monopoli. Nell’ipotesi in cui, il Messina dovesse evitare la sconfitta a Vibo Valentia e, tutte le altre coincidenze dovessero ripetersi come sopra, i giallorossi siciliani e catanzaresi sarebbero entrambi salvi; mentre, Akragas, Monopoli e Vibonese andrebbero ad aggiungersi al Melfi nella griglia dei play-out. Tutti questi calcoli cervellotici sarebbero automaticamente nulli qual’ora il Monopoli dovesse centrare per lo meno un pareggio nel match interno con il club della Valle dei Templi, obbligando il Catanzaro all’appendice degli spareggi. Per sperare in un quasi miracoloso salvataggio, l’Akragas dovrebbe: in primis prevalere contro i biancoverdi e, sperare che sia Catanzaro che la Vibonese non vadano oltre il pareggio nei rispettivi incontri. Ma, in questa particolare ipotesi ci sarebbe da valutare la differenza reti nel computo dei match di andata e ritorno tra agrigentini e adriatici (questo, se al Veneziani possa ripetersi il medesimo risultato ma invertito della gara disputata nel girone di andata all’Esseneto). Per il Gabbiano, per evitare di ritrovarsi impelagati in questi od eventuali altri calcoli matematici, è sempre più conveniente mettere le cose al loro naturale posto, puntando dritto alla vittoria, anche perché, male che vada potrebbe accontentarsi anche di un innocuo ed indolore risultato di parità. Time will tell, in altre parole: chi vivrà vedrà.

 

Vademecum sul regolamento dei play-out
CRITERI PER STABILIRE PERMANENZA E RETROCESSIONE

L’individuazione delle squadre avviene con le seguenti modalità:
1) la squadra classificata all’ultimo posto in ogni singolo girone retrocede direttamente al Campionato Nazionale Dilettanti;
2) la determinazione delle altre due squadre, per ogni singolo girone, che debbono retrocedere al Campionato Nazionale Dilettanti, avviene dopo la disputa di play-out tra le squadre classificatesi al penultimo, terzultimo, quartultimo e quintultimo posto, secondo la seguente formula:
a) la squadra quintultima classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra penultima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra penultima classificata;
b) la squadra quartultima classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra terzultima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra terzultima classificata;
c) a conclusione delle due gare di cui ai punti a) e b), in caso di parità di punteggio, dopo le gare di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionato; le squadre che risultano perdenti nelle gare di cui ai punti a) e b), verranno classificate, rispettando l’ordine acquisito nella graduatoria al termine del Campionato al terzultimo e penultimo posto e, conseguentemente, retrocederanno al Campionato Nazionale Dilettanti. 
  
CRITERI FORMAZIONE CLASSIFICHE AL TERMINE DELLA STAGIONE REGOLARE 
La formazione delle classifiche finali, al fine di individuare le squadre che retrocedono direttamente nel Campionato Nazionale Dilettanti e quelle che debbono disputare i play-out, viene determinata tenendo conto del punteggio in classifica e, in caso di parità di punteggio fra due o più squadre, mediante la compilazione di una graduatoria, ossia una “classifica avulsa” fra le squadre interessate, tenendo conto dell’ordine:
a) dei punti conseguiti negli incontri diretti;
b) a parità dei punti, della differenza tra le reti segnate e subite nelle medesime gare;
c) della differenza reti segnate e subite nelle gare dirette fra le squadre interessate;
d) della differenza fra reti segnate e subite nell’intero campionato;
e) del maggior numero di reti segnate nell’intero campionato;
f) del minor numero di reti subite in campionato;
g) del maggior numero di vittorie realizzate nella stagione regolare;
h) del minor numero di sconfitte subite nella stagione regolare;
i) del maggior numero di vittorie esterne nella stagione regolare;
j) del minor numero di sconfitte interne nella stagione regolare. /Gli schemi sui play-out sono stati ricavati in parte, seppur non integralmente, dal portale Tuttolegapro.com / (Foto: Paolo Formica)

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb