LEGA PRO: TUTTE LE ANTICIPAZIONI SULLA 38MA GIORNATA

Sport -

di Filippo Rattile

Quella relativa a domani sarà l’ultima domenica dedicata a gare della stagione regolare 2016/17. Non un vero rompete le righe, tutt’altro. Sono, infatti, diversi i verdetti ancora da emettere. Già certi di buone possibilità nei prossimi playoff, Lecce, Matera (dal secondo turno), e Juve Stabia, per le altre 8 è prevista grande bagarre per provare a migliorare la griglia iniziale. Il capolista, nonché neo promosso Foggia, farà visita al Cosenza sul terreno del ‘San Vito/Gigi Marulla’; mentre il Lecce si congederà dalla regular season d’avanti al proprio pubblico nel derby pugliese con l’Andria. Le vespe vesuviane se la vedranno con il già retrocesso Taranto allo stadio ‘Menti’. Non di minore tenore, sia Casertana-Catania, che Siracusa-Virtus Francavilla sempre relativamente al discorso legato ai cosiddetti spareggi promozione. Lotta praticamente senza quartiere, invece, quella per evitare i temuti playout, con immancabili fuochi pirotecnici al seguito: Monopoli-Akragas sarà senza ombra di dubbio l’incontro-chiave. Ai biancoverdi sarebbe sufficiente non perdere per mettersi in salvo e pensare alla prossima, la terza consecutiva, partecipazione in Serie C. Tutto deve ancora essere scritto anche e soprattutto per via di determinati incroci, come, la trasferta in terra pontina del Catanzaro, nonché dell’incontro interno della Vibonese che riceverà il Messina. In tal proposito, con il -2 sancito dalla Disciplinare ai danni dei siciliani, non li pone davanti a nessuna certezza, in quanto potrebbero giungere altri punti di penalità per un filone di diversa natura (fidejussione). Il match previsto al ‘Granillo’ di Reggio serve esclusivamente alla Paganese che proverà a tenersi stretta l’ottava piazza e battere la concorrenza dei corregionali casertani che li seguono come un’ombra in classifica. A chiudere il novero della trentottesima giornata il derby di Basilicata tra il Melfi e il Matera. Caldo permettendo, sarà l’occasione per i rispettivi bomber di rimpinguare il tabellino della speciale classifica marcatori.

 

Riepilogo partite in programma

Casertana-Catania, Cosenza-Foggia, Juve Stabia-Taranto, Lecce-Fidelis Andria, Melfi-Matera, Monopoli-Akragas, Reggina-Paganese, Siracusa-Virtus Francavilla, Unicusano Fondi-Catanzaro, Vibonese-Messina (con svolgimento in contemporanea su tutti i campi, con fischio d’inizio fissato per le 17:30)

 

La classifica

FOGGIA 84; LECCE 73; MATERA 62; JUVE STABIA 61; SIRACUSA 57; COSENZA e VIRTUS FRANCAVILLA 54; PAGANESE 50; CASERTANA 48; UNICUSANO FONDI, CATANIA e FIDELIS ANDRIA 46; MESSINA 43; REGGINA 42; MONOPOLI 41; CATANZARO, AKRAGAS e VIBONESE 38; MELFI 34; TARANTO 30.

Penalizzazioni: -7 punti Catania; -2 Casertana e Messina; -1 Melfi, Paganese e Unicusano Fondi. 

 

Foggia matematicamente promosso nel Campionato di Serie B; Taranto retrocesso nel Campionato nazionale Dilettanti.  

 

Legenda/regolamento:

La 1^ classificata del girone accede al campionato di Serie B. Le restanti squadre, classificate dalla 2^ posizione alla 10^ (sino all’11^ nel girone C, per via della Coppa Italia che ha liberato una posizione) daranno vita ai play-off. Le 2^ classificate di ciascun girone, nonché la squadra che acquisisce il titolo previo Coppa Italia, accedono direttamente alla seconda fase del mini-torneo che metterà in palio l’ultima posizione utile per accedere nel Campionato Cadetto. Mentre, alla prima fase vi prenderanno parte 8 squadre per ciascun girone. Nella già accennata seconda fase, alle 12 squadre qualificate, 4 per girone, vi si aggiungeranno tutte le seconde classificate dei gironi, più il Matera che ha acquisito il diritto attraverso la finale di Coppa Italia. Le vincitrici degli otto incontri daranno poi vita alla final-eight con, quarti di finali, semifinali, e finale secca su campo neutro da stabilirsi. Per il discorso legato alle retrocessioni, la squadra ultima classificata nella stagione regolare retrocede direttamente nel Campionato Nazionale Dilettanti; mentre, per decretare le due successive squadre che retrocederanno in IV Serie, potrebbero entrare in gioco i play-out. L’appendice per evitare di retrocedere, però, potrebbe essere neutralizzata qualora tra le squadre interessate dovesse intercorrere un divario superiore a determinati punti con il seguente schema: la squadra penultima classificata retrocederà direttamente al Campionato Nazionale Dilettanti, qualora il distacco in classifica dalla squadra quintultima risulti essere superiore a 10 punti. La squadra terzultima classificata retrocederà direttamente al Campionato Nazionale Dilettanti, qualora il distacco in classifica dalla squadra quartultima risulti essere superiore a 5 punti.

La griglia della quattro squadre verrebbe individuata coinvolgendo la 16^, 17^, 18^ e 19^ squadra classificata nella stagione regolare con in seguenti accoppiamenti: 16^ vs. 19^; 17^ vs. 18^, con gare di andata e ritorno e con la prima da disputarsi sul terreno della formazione con peggior classifica. In caso di pareggio assoluto nel computo dei due match, al termine della gara permarrebbe in Lega Pro/Serie C la squadra meglio classificata nella stagione regolare. Le due squadre che perdono il confronto verranno retrocesse nel Campionato Nazionale Dilettanti.

 

Speciale marcatori

Con 19 reti Mazzeo (FOG); 17 reti Caturano (LEC); 16 reti Negro (MAT); 15 reti Ripa (JST); 14 reti Catania (SIR); 13 reti Montini (MON) e  Coralli (REG); 12 reti Albadoro (UNI), Foggia (MEL) e Statella (COS); 11 reti, Baclet (COS), Reginaldo (PAG) e Nzola (VFR); 10 reti e Torromino (LEC); 9 reti Abate (VFR), De Vena (MEL), Firenze (PAG), Giovinco (CTZ) e Mazzarani (CAT).

Altri marcatori/MONOPOLI: con 7 reti Gatto; con 6 reti Genchi; con 4 reti Mavretic; con 3 Esposito, con Pinto; con 1 Nadarevic, Franco, Ricucci, Vuthaj, D’Auria*, De Vito*, Mouzakitis*. (Con l’asterisco i giocatori che hanno cambiato squadra durante la sessione invernale di calciomercato).

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb