LEGGE SEVERINO, SOSPESO MARASCIULO DAL CONSIGLIO

Politica -

In base ai dettami della legge Severino, il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale, Sergio Marasciulo, è stato sospeso dall'incarico dal Prefetto di Bari a seguito della condanna in primo grado a 16 mesi di reclusione (pena sospesa, non interdizione dai pubblici uffici e non risarcimento danni oltre la non menzione nel casellario giudiziario) per “induzione indebita a dare o promettere utilità". I fatti per cui Marasciulo è stato condannato risalgono al 2013 quando Marasciulo era delegato del Sindaco all'ecologia. Il consigliere comunale  ha fatto subito appello contro la sentenza che ha definito "ingiusta e assurda". Già quando apprese di essere indagato, Marasciulo scrisse una nota nella quale annunciava di aver rimesso la delega conferita da Romani " per potermi dedicare pienamente a ristabilire la verità su fatti e congetture artatamente montati allo scopo esclusivo di infangare la mia onorabilità di uomo, politico e professionista."  Marasciulo è candidato alle prossime elezioni, sempre in Forza Italia.

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb