LINEAMEDITERRANEA A MONOPOLI, IL PROGRAMMA DEL WEEKEND

Cronaca -

Dopo la suggestiva tappa nella Villa Minareto alla Selva di Fasano, la rassegna internazionale LINEAMEDITERRANEA, rassegna di Arti, Musica e Cinema, torna a Monopoli, nel chiostro di Palazzo San Martino nei giorni 23, 24, 25 agosto, nella VII edizione dal titolo “LUOGHI E VISIONI”.

I luoghi, le visioni dei luoghi e le loro rappresentazioni si racconteranno seguendo forme e percorsi differenti e aprendo a riflessioni su temi a volte controversi.

I luoghi del mediterraneo, dalla Puglia all’area del mare e della cultura mediterranea preservano e custodiscono valori, memorie e culture antiche che si sono mescolate nel corso dei secoli. 

Da qualche tempo questi luoghi sono diventati luoghi in cui si consumano drammi quotidiani e tragedie umane trasformandosi da occasioni di dialogo e di integrazione, in luoghi di scontro di opinioni e di pregiudizi.

“Racconto del reale” e rappresentazione dei “Luoghi” e delle “Visioni” del “Mediterraneo”, si svilupperanno attraverso questi eventi:

Venerdì 23, alle ore 21.15, verrà proiettato il film “Stare sul confine” (2018), regia di Tommaso Faggiano, con Renato Grilli. Un poeta si aggira per il Salento d’Oriente, un lembo di terra di confine tra Occidente ed Oriente, ponte, snodo e scambio di culture e colture. Nel corso della serata Francesco Conversano, regista, dialogherà con gli autori.

Sabato 24, alle ore 21.15, verrà proiettato il film “Strange Fish” (2018), regia di Giulia Bertoluzzi. Un villaggio di pescatori del sud della Tunisia al confine con la Libia, fa da sfondo alle migrazioni e a tutto quanto accade in mare e a ciò che poi il mare restituisce alla terra. Dopo la proiezione, dialogheranno con il pubblico, il prof. Luigi Cazzato ( Università di Bari) del gruppo di ricerca S/Murare il Mediterraneo e il sac. Giovanni De Robertis, Direttore generale della Fondazione Migrantes.

Domenica 25, dalle ore 21.15, si parlerà di “Taranta”, del Salento e della sua diffusione in Italia e in Nord Europa. Un percorso che dal 1500, ci condurrà ai giorni nostri: registrazioni sonore inedite e documenti di grande importanza a dimostrare che nel passato la musica ha avvicinato il Mediterraneo al resto dell’Europa. Un esempio di come la musica, le arti, la cultura possano creare dialogo e integrazione.

Al dibattito parteciperanno il prof. Luigi Cazzato (Università di Bari), autore del volume “Sguardo inglese e Mediterraneo Italiano”, e il prof. Maurizio Agamennone (Università di Firenze), autore del volume “Musica e tradizione orale in Salento”. L’attore Renato Grilli parteciperá all’evento con ”La storia della famosa compagnia degli Attarantati nel XVI secolo a Bologna”, da “Il Libro dei Vagabondi”, a cura di Piero Camporesi. Nel corso della serata, intermezzi musicali e danza pizzica a cura di Veronica Calati.

L’ingresso è libero. 

Lineamediterranea si avvale della direzione artistica di Alessio Alba e Francesco Conversano.

 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb