L'OPPOSIZIONE: CHIEDIAMO UN MONITORAGGIO AMBIENTALE PERMANENTE

Cronaca -

Riceviamo dai consiglieri di opposizione: 

I consiglieri di opposizione apprendono, ancora una volta dagli organi di stampa, che la Regione Puglia su richiesta del Sindaco di Monopoli ha invitato l’Arpa Puglia, d’intesa con l’Amministrazione Comunale, a valutare e quindi provvedere all’installazione di centraline mobili per effettuare maggiori controlli sugli inquinanti eventualmente presenti sul nostro territorio. 

Sono anni che l'opposizione e i cittadini monopolitani, chiedono provvedimenti relativi al monitoraggio ambientale e sanitario, poiché seriamente preoccupati dalle continue molestie olfattive spesso addirittura irritanti. 

Ricorderanno tutti il comizio elettorale dell'ex sindaco Romani che, un anno fa, sventolando dal palco dati vecchi e non attinenti al problema attuale rassicurava la città; dello stesso tenore sono state le dichiarazioni dell'attuale sindaco Annese per il quale "L'ARPA NON HA MAI RILEVATO CRITICITÀ NEI DATI RELATIVI ALL'ARIA E ALLE FALDE". 

Questo era lo stato dei fatti fino al 15 ottobre 2019, giorno in cui si è riunita la commissione ambiente. 

Da qualche giorno, sembra infatti che il sindaco abbia cambiato idea. Ma il nostro timore è che questa Giunta continui a improvvisare e a navigare a vista su un problema serio! 

Caro Sindaco, la centralina mobile dell'Arpa, da sola, non è la risposta che la città attende da oltre tre anni. 

Monopoli necessita di un monitoraggio ambientale serio, permanente, con particolare attenzione alle realtà industriali presenti sul territorio e che non si limiti alla qualità dell'aria, ma che comprenda le falde sotterranee, i terreni e le acque balneari. 

Vogliamo ricordare a tutti, che esiste una delibera di Consiglio comunale, votata all'unanimità il 23 maggio 2017 e mai presa seriamente in considerazione, che traccia la strada da percorrere per realizzare un monitoraggio ambientale e sanitario della città, che non siamo disposti ad abbandonare. 

Se davvero il sindaco Annese ha preso coscienza della situazione, dia finalmente attuazione a quella delibera, ci dica quali consulenti esperti ha incaricato e a che punto è la redazione dei progetti sul monitoraggio ambientale e sul monitoraggio sanitario. 

Per quanto apprezzabile, la richiesta della centralina mobile è solo un provvedimento di "urgenza", che non può rappresentare la soluzione al nostro problema perché senza una progettualità organica e ben definita che delinei il corretto percorso da intraprendere non capiremo mai che aria respiriamo a Monopoli. 

I Consiglieri Comunali 

Giulia Cazzorla, (Movimento 5 Stelle) 

Cecilia Matera, Silvia Contento e Carlo Maria Maione (Contento per Monopoli) 

Claudio Licci (Monopoli Civica) 

Feliciano Indiveri (Partito Democratico) 

Francesco Tamborrino (Insieme per Monopoli) 

Angelo Papio (Manisporche)

 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb