METTE IN SALVO I BIMBI, POI MUORE. LA TRAGICA FINE DI SANTE QUARANTA, AUTISTA DI SCUOLABUS

Cronaca -

Era alla guida di uno scuolabus quando ha accusato un malore che gli è costato la vita: ma prima Sante Quaranta, di 65 anni, di Fasano, ha messo in salvo i bambini, fermandosi e accostando il mezzo. E’ accaduto questa mattina, a Fasano (Brindisi).

L’uomo ha accostato non appena si è sentito male, ha poi perso i sensi. L’allarme lo ha dato l'assistente dell’autista che era a bordo. Lo scuolabus si trovava in una strada di campagna, in contrada Cocolicchio e l'autista, come di consueto, stava facendo il giro delle case situate nei vari poderi per prendere i bambini e portarli a scuola.

Il personale sanitario del 118 è intervenuto immediatamente: il 65enne è stato dapprima rianimato sul posto poi portato all’ospedale Perrino di Brindisi. L’autista ha cessato di vivere durante la corsa in ospedale. Tutti illesi i bambini, che sono stati condotti a scuola da un collega autista della vittima accorso sul posto.

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb