QUANTO CI COSTA L'ARCHIVIO DELLA REGIONE

Notizie dalla Puglia -

Nino Sangerardi

Quattro milioni di euro attinti dai Fondi europei sviluppo e coesione in data 29 gennaio 2013. Per fare? L’Archivio generale di deposito formato da atti e documenti prodotti dalla Regione Puglia,al fine di garantirne la conservazione fisica e la pubblica consultazione.

A tutt’oggi l’Ente regionale- che ha l’obbligo di custodire la notevole documentazione cartacea—ricorre al Servizio archivistico esterno “ mediante onerosi contratti di outsorcing,uno dei quali ancora vigente”.

Nel corso degli ultimi dieci anni viene predisposto uno studio di fattibilità per l’Archivio da realizzare presso gli immobili dell’ex Ciapi,proprietà della Regione,situato nell’area industriale di Bari-Modugno.

Il giorno 7 novembre 2013 la Giunta regionale riconsidera la localizzazione sopradetta dichiarando di “ preminente interesse concentrare nell’area di via Gentile tutti gli ulteriori Uffici regionali”. In quest’ultima zona,situata nel rione Japigia di Bari, si sta appunto ultimando la nuova sede della Regione. Qui è stata acquisita la disponibilità di nuove superfici,in particolare quella adiacente l’ingresso del neo Palazzo regionale : 8 mila metri quadrati,suolo sopraelevato visto che la morfologia del terreno permette di costruire una struttura interrata.

Pochi mesi fa  presidente e assessori regionali hanno affidato al Dipartimento regionale Mobilità,Qualità Urbana Opere Pubbliche Sezione lavori pubblici  la progettazione del nuovo immobile da destinare ad uso archivistico.

Il quadro economico è il seguente : 3.030.000,00 euro importo lavori a ribasso d’asta più oneri di sicurezza. A disposizione dell’Amministrazione euro 970.000,00  suddivisi così: 113.849,00 per imprevisti,60.000,00 incentivo,5.151,00 Irap,5.000,00 spese pubblicità e comunicazione del bando,18.000,00 allacciamento ai pubblici servizi,80.000,00 spese supporto tecnico,666.600,00 Iva al 22% sui lavori,17.000,00 Iva al 22% su spese tecniche.

Il progetto ,tra l’altro, consta di uno spazio pari a 3.600 metri quadrati da adibire a luogo di conservazione, una hall di accesso al pubblico grande 400 metri quadrati posta all’interno di un volume vetrato,il blocco per i locali tecnici,una rampa di collegamento fra copertura e fascia di ingresso praticabile anche per gli utenti su sedia a ruota.

Quando inizieranno i lavori per l’edificazione dell’Archivio generale? Non è dato sapere.

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb