REDDITO DI DIGNITA', TRE MILIONI SPRECATI

Cronaca -

di Nino Sangerardi

“C’è l’urgenza di assicurare a tutti gli ambiti un set minimo di servizi accessibili per tutti i beneficiari del Red(reddito di dignità, ndr) che hanno presentato domanda nel 2016 e 2017”, scrive la Giunta regionale pugliese. Pertanto “ si richiede una serie di attività, imprescindibili,  rivolte ai medesimi cittadini”. Servizi e attività che possono svolgere i 3965 dipendenti regionali più i collaborati e personale a tempo determinato?No. Si sceglie di affidarle a società e cooperative e fondazioni tramite una gara con offerta economicamente più vantaggiosa.

Al bando partecipa un solo raggruppamento,  la cui proposta monetaria è pari a 2.398.786, 20 euro, compreso Iva diventa 2.926.519, 16.

Ecco le imprese e le relativa cifra suddivisa :

Associazione Kronos(società capofila)    euro 408.834, 75

 

Generazione Lavoro società cooperativa sociale  374.301, 80

 

Consorzio Mestieri di Puglia società cooperativa sociale  352.660, 25

 

Federazione Consulenti per il lavoro  362.010, 42

 

Nuovi Orizzonti società cooperativa sociale  352.715, 22

 

Kronos II srl  342.695, 39

 

Ciosf/FP Puglia  385.715, 22

 

Euromediterranea srl   348.841, 08.

 

Circa tre milioni di euro  per svolgere quali mansioni? A supporto degli aventi diritto al  Red e Comuni associati in Ambiti territoriali nonché dei Centri per l’impiego, accoglienza prima informazione e orientamento degli utenti che hanno presentato domande e che accedono agli sportelli comunali per delucidazioni in merito all’esito istruttorio e alle “ opportunità di attivazione disponibili”. Inoltre c’è da praticare “ preassessment e profilazione dei destinatari di Red rispetto alle propensioni e competenze individuali e rispetto alle opportunità di attivazione disponibili”, così scritto nel documento che è stato possibile visionare; aiuto all’elaborazione di progetti individuali di inclusione, rinnovamento del sistema informativo per il monitoraggio delle prestazioni, servizi da erogare presso le sedi degli Enti capofila all’interno dei 45 Ambiti pugliesi stante che sono i luoghi in cui affluiscono i cittadini in cerca di sussidio e, dulcis in fundo,    “ …azione di scouting nei rispettivi territori per promuovere esperienze lavorative finalizzate a incrementare le competenze anche mediante tirocinio”.

A gennaio 2017 negli Uffici regionali preposti sono arrivate 30 mila richieste di ammissione al Red. Quelle con esito positivo sono state 12 mila.

L’elargizione prevista oscilla da 240 a 600 euro al mese, dodici i mesi di percorso obbligatorio nel campo della formazione, sussidiarietà e impegno sociale. Lo stanziamento finanziario deliberato dalla Giunte regionale è di 100 milioni di euro, riconducibili al Patto per la Puglia(intervento per l’occupazione e lotta alla povertà).

Il tasso di povertà registrato ultimamente nelle Puglie ammonta all’8% degli abitanti(4 milioni e 104 mila ): 320 mila persone.

 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb