REGIONE, LA PENSIONE DEI CONSIGLIERI

Cronaca -

Nino Sangerardi

L’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale ha dato via libera all’impegno di “spesa e determinazioni delle trattenute effettuate ai consiglieri”, anno 2019.

Ecco : 450.000,00 euro a carico del Consiglio e 136.752,00 euro la quota a carico dei cinquanta consiglieri.

Correva l’anno 2014 allorchè i vertici politici adottano il regolamento per disciplinare il trattamento previdenziale dei consiglieri,stante che sia l’istituto di fine mandato sia il vitalizio risultano aboliti con Legge pugliese n.34 del 2012. Pertanto i consiglieri eletti nella X legislatura possono richiedere di aderire al sistema previdenziale contributivo che propone una suddivisione proporzionale delle quote contributive tra consigliere e Consiglio.

Gli importi sono i seguenti : per il consigliere pari a 8,80% della base imponibile,per il Consiglio pari a 2,75 volte la quota a carico del consigliere. 

Nel corso del 2015 il Consiglio regionale stabilisce la creazione di un Fondo di riserva in cui far confluire le somme dei consiglieri e del medesimo Consiglio. 

Tramite atti degli anni 2016 e 2017 e 2018 la Sezione contabilità del Consiglio regionale provvede a trasferire al Fondo le rispettive cifre di 275.000,00 euro,569.380,68 euro,ed 547.840,00 euro e 464.016,00 euro per un totale di euro 1.856.236,00. 

Per l’esercizio finanziario 2019 sono state praticate trattenute ai consiglieri nella misura di 136.752,00 euro mentre la somma versata dal Consiglio è di 376.068,00 euro.

Un consigliere regionale,durante l’anno 2018, decide di non aderire al suddetto Fondo chiedendo la restituzione dei contributi sborsati.

Di conseguenza l’Ufficio di presidenza ha ridefinito il Fondo con l’impegno di 450.000,00 euro, rinviando l’esatta quantificazione con ulteriore provvedimento.Quanto costa alla Regione Puglia l’emolumento in favore di consiglieri e assessori e vicepresidenti e presidenti?

Si chiama “indennità di carica e funzione”.Ammonta a 7.000.00 euro lordi da corrispondere,ogni mese, al consigliere,più 2.700,00 euro a chi è presidente della Giunta e del Consiglio,più 1.500,00 euro a vicepresidente della Giunta e vicepresidente del Consiglio e assessori consiglieri,più 1.200,00 euro al presidente del Gruppo consiliare e presidente Commissione consiliare e segretario consigliere e assessori esterni.

Un altro salario è denominato “spese per esercizio di mandato”. Spetta a consiglieri,definiti in misura eguale indipendentemente dall’incarico svolto dal medesimo consigliere regionale.Retribuzione ? Quattro mila e cento euro ogni trenta giorni.

Prevista la copertura assicurativa contro i rischi da infortuni di consiglieri e assessori regionali : 22.750,00 euro(periodo 1° gennaio-31 dicembre),polizza sottoscritta con Unipol Sai,agenzia di Bari. 

Dulcis in fundo,la Regione spende ogni anno per “…assegno vitalizio mensile e di reversibilità” a beneficio di ex consiglieri regionali o aventi diritto euro 15.200.000,00. La remunerazione è di varia entità : 9.724,89 euro o 7.779,85 o 5.618,79 o 4.322,14.

Un diritto riconosciuto—dalla Legge n.8 del 2003—ai consiglieri regionali cessati dal mandato elettorale,a decorrere dal 60 esimo anno di età poiché abbiano pagato i contributi obbligatori per almeno cinque anni.

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb