RESTA A CASA, MA PER SPACCIARE

Cronaca -

Nonostante il gravoso impegno della Polizia di Stato finalizzato prevalentemente alla realizzazione delle misure di contenimento del coronavirus stabilito con le norme del Presidente del Consiglio dei Ministri, con una dedicata attività investigativa finalizzata a contrastare lo spaccio di droga è stato effettuato un blitz all’interno di una abitazione cittadina.

All’interno un giovane, segnalato in passato come assuntore di stupefacenti, aveva allestito un centro per lo spaccio in favore di altri monopolitani, soprattutto con la cessione di bustine di marijuana. Trovate numerose bustine già confezionate in dosi, per un totale di 35 grammi di marijuana e 2,2 grammi di cocaina. 

Nella sua abitazione è stato rintracciato un altro giovane a cui era appena stata ceduta una dose di sostanza stupefacente, nonostante l’emergenza nazionale impedisca il movimento non giustificato sul territorio se non per comprovate esigenze.

Allo spacciatore è stata sequestrata anche una cifra contante riferita al provento dell’attività delittuosa ed è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per la detenzione della sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio.

L’assuntore verrà, invece, segnalato alla Prefettura che potrà irrogare anche la sospensione della patente di guida.

In ogni caso entrambi venivano denunciati all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art.650 c.p. per l’inosservanza alle norme di contenimento.



 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb