ROBERTO COTRONEO OSPITE DI "RENDELLA D'AUTORE"

Cronaca -

Roberto Cotroneo sarà ospite della rassegna “Rendella d’autore” alla biblioteca Civica “Prospero Rendella” di Monopoli, giovedì 14 febbraio, alle ore 18 per presentare il libro “Niente di personale” (Nave di Teseo) dialogando con il giornalista Enzo Magistà. L’incontro è promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Monopoli.

IL LIBRO - “Niente di personale” racconta una civiltà che non c’è più: la civiltà dei giornali, della parola, della carta, degli intellettuali, degli scrittori. Il protagonista è uno scrittore che, dopo molti anni di giornalismo, all'improvviso si rende conto di essere stato testimone privilegiato di un mondo ormai scomparso. È il mondo di Sciascia e di Calvino, l'epoca d'oro di un giornalismo d'inchiesta e combattivo, la grande stagione del cinema di Fellini e della «Dolce vita». Quello che può sembrare un cliché, nostalgico e ormai ridondante, torna a vivere negli occhi e nel ricordo del protagonista che non può sottrarsi alla bellezza che ha conosciuto, né fare a meno di pesarla al netto di quello che vede intorno a sé: un matrimonio in crisi, una metropoli che non lo incanta più, dei segreti di famiglia che tornano a farsi avanti e la minaccia della follia che incombe.

L’AUTORE - Roberto Cotroneo tra il 1985 e il 2003 lavora al settimanale L'Espresso, e per quasi dieci anni dirige le pagine culturali, firmando una rubrica di critica letteraria "All'Indice". È stato inviato del settimanale e poi editorialista per Panorama, l'Unità, Il Sole 24 Ore, Sette del Corriere della Sera. È stato per alcuni anni conduttore della Mezzanotte di Radio Due, e nel 2010 ha condotto il programma de La7 La 25ª Ora.

 

 

Roberto Cotroneo sarà ospite della rassegna “Rendella d’autore” alla biblioteca Civica “Prospero Rendella” di Monopoligiovedì 14 febbraio, alle ore 18 per presentare il libro “Niente di personale” (Nave di Teseo) dialogando con il giornalista Enzo Magistà. L’incontro è promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Monopoli.

IL LIBRO - “Niente di personale” racconta una civiltà che non c’è più: la civiltà dei giornali, della parola, della carta, degli intellettuali, degli scrittori. Il protagonista è uno scrittore che, dopo molti anni di giornalismo, all'improvviso si rende conto di essere stato testimone privilegiato di un mondo ormai scomparso. È il mondo di Sciascia e di Calvino, l'epoca d'oro di un giornalismo d'inchiesta e combattivo, la grande stagione del cinema di Fellini e della «Dolce vita». Quello che può sembrare un cliché, nostalgico e ormai ridondante, torna a vivere negli occhi e nel ricordo del protagonista che non può sottrarsi alla bellezza che ha conosciuto, né fare a meno di pesarla al netto di quello che vede intorno a sé: un matrimonio in crisi, una metropoli che non lo incanta più, dei segreti di famiglia che tornano a farsi avanti e la minaccia della follia che incombe.

L’AUTORE Roberto Cotroneo tra il 1985 e il 2003 lavora al settimanale L'Espresso, e per quasi dieci anni dirige le pagine culturali, firmando una rubrica di critica letteraria "All'Indice". È stato inviato del settimanale e poi editorialista per Panorama, l'Unità, Il Sole 24 Ore, Sette del Corriere della Sera. È stato per alcuni anni conduttore della Mezzanotte di Radio Due, e nel 2010 ha condotto il programma de La7 La 25ª Ora.

 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb