SAN GIACOMO, SOSPESI 19 DIPENDENTI

Cronaca -

I 19 dipendenti dell’ospedale di Monopoli sottoposti a obbligo di dimora a seguito delle indagini della Procura di Bari su presunti episodi di assenteismo sono stati sospesi dal servizio. È l’effetto dell’avvio dei procedimenti disciplinari, in base a quanto previsto dal decreto Madia.

Ieri il direttore generale della Asl di Bari, Antonio Sanguedolce, ha firmato le delibere predisposte dall’ufficio personale, che dovrebbero essere esecutive a partire da oggi. La situazione non è però definitiva. È infatti possibile, in attesa della conclusione dei giudizi disciplinari, che la Asl possa riammettere in servizio alcuni dei dipendenti interessati qualora il personale attualmente disponibile non sia sufficiente a coprire i turni. Tuttavia la legge prevede che ogni tipo di truffa alla pubblica amministrazione sull’orario di lavoro sia punita con il licenziamento, senza aspettare il processo penale.

L’indagine della Procura di Bari (pm Chiara Giordano) ipotizza tra l’altro la truffa ai danni del servizio sanitario nazionale e coinvolge 46 persone accusate a vario titolo di essersi allontanate dal posto di lavoro. Oltre ai 13 arresti ai domiciliari, ci sono appunto 20 obblighi di dimora di cui 19 riguardano dipendenti dell’ospedale di Monopoli (nove sono medici). La Procura aveva chiesto i domiciliari anche per loro, ma il gip Antonella Cafagna aveva scelto una misura più blanda proprio per non sguarnire i reparti. Ma il codice penale va ora coordinato con le norme sul pubblico impiego. 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb