SANITA', GRILLINI CONTRO ROMANI

Cronaca -

Riceviamo dall'associazione Monopoli 5 stelle:

I cittadini di Monopoli, oggi 21 gennaio c.a,  attraverso il web, vengono a conoscenza che in mattinata è avvenuto un incontro tra il Sindaco, il Consigliere con delega alla Sanità e la Direzione Sanitaria del San Giacomo, in cui, i partecipanti stabiliscono:

di avviare un’azione comune con gli altri Comuni del sud barese attraverso il coinvolgimento dei rappresentanti politico-istituzionali al fine di proporre alla dirigenza regionale una soluzione articolata e condivisa per il miglioramento della rete sanitaria dell’area che veda il presidio monopolitano degnamente restituito alle sue possibilità”.

Sempre oggi, i cittadini, alla pagina X di Bari Provincia della Gazzetta Del Mezzogiorno nell’articolo a firma di Palmina Nardelli (riguardante analoghe problematiche sanitarie della città di Putignano), vengono a conoscenza che da oltre  un anno si è costituito il Comitato Intercomunale a difesa del proprio ospedale.

Oggi, la “Triade” monopolitana, finalmente, è partita con notevole ritardo rispetto a Putignano che ha avviato lo stesso percorso da ben 365 giorni!

In ritardo e/o a rimorchio?

Ricordiamo, a tutti quelli dalla memoria corta, che il Comitato Difesa Ospedale San Giacomo, è attivo da ben venti anni, e di questi, gli ultimi sei, ad amministrazione Romani.

Inoltre, è ormai dal lontano 15 novembre dello scorso anno che la nostra Associazione Monopoli 5 Stelle ha più volte sollecitato l’Amministrazione indicando procedure ed ambiti possibili, affinche’ la questione sanitaria fosse per la prima volta affrontata come priorità della nostra città.

Oggi, come detto, il Sindaco, postosi a capo di una “coraggiosa Triade” proclama uno “storico” avvio.

Ma dove sono i cittadini? Quali soluzioni insegue?

La “Triade”, limitata alla componente tecnico-politica con l’esclusione a priori della componente popolare, è inevitabilmente –nel confronto con le autorità regionali- destinata alla sconfitta. Tale esito negativo è stato già denunciato dal Presidente del Comitato Intercomunale di Putignano.

Perché, quello costituito dal nostro Sindaco, giunto peraltro con preoccupante ritardo, dovrebbe avere successo?

La forza dirompente della popolazione serve solo a mietere granai di voti in campagna elettorale?

Ha mai pensato il nostro Primo Cittadino di scendere dal piedistallo, di mettersi al servizio in maniera sostanziale, di ascoltare, di ricercare insieme le soluzioni?

La vittoria in politica è frutto della mobilitazione popolare.

Perché non utilizzare questa forza per la soluzione di problemi vitali per la città?

Il ruolo di rappresentante del popolo non va esercitato in solitudine: il Sindaco dovrebbe imparare che la marcia, qualsiasi marcia, deve essere sostenuta, accompagnata, valorizzata da una comunità attiva e responsabile, che, guarda caso, per la questione sanità sta già procedendo prima di lui. Da venti anni!

 

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb