SCIENZA DOPO LA SCONFITTA: VERGOGNOSO NON SAPERE SE SI GIOCA O NO

Sport -

Sconfitta interna per il Monopoli al 93′ contro la Casertana per 1 rete a 0. Match deciso da un calcio di rigore su un presunto fallo di Antonino ai danni di Corado.
Partita equilibrata nella prima parte di gioco vede i biancoverdi rendersi pericolosi nel finale con dei tentativi da parte di Fella e Donnarumma.
Nella ripresa al 9′ splendida rovesciata di Fella che sfiora il palo alla sinistra di Crispino. Al 13′ stesso palo sfiorato su calcio di punizione di Salvemini. Al 22′ tiro di D’Angelo che finisce alto sopra la traversa. Nel finale vantaggio degli ospiti su calcio di rigore di Corado, dopo un fallo di Antonino ai suoi danni, ma poco prima l’arbitro non aveva fischiato un fallo ai danni di De Franco, ultimo uomo. Finisce 0-1 e sconfitta immeritata per i biancoverdi. Sabato alle 20:45 si gioca il big match Potenza-Monopoli, sempre a porte chiuse. Così l'allenatore Scienza al termine della gara: "Abbiamo fatto una partita molto generosa, contro una squadra che ha pensato a difendersi. Abbiamo sempre giocato con la palla per creare qualcosa. Un errore nostro al novantaduesimo ha rovinato tutto. Accettiamo il risultato, facciamoci un esame di coscienza su quanto fatto e andiamo avanti. Partire e non sapere se giocare, per il resto, è una cosa vergognosa. Il calcio è un gioco, è un divertimento, ma è anche il nostro lavoro. Se c'è da sospendere o da dare una mano, siamo i primi a dare una mano".

 

Per commentare accedi con i tuoi dati, se non sei registrato puoi farlo qui.

 

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb