I CINQUE STELLE CHIAMANO ALLA MOBILITAZIONE: TUTTI AL CONSIGLIO COMUNALE DEL 20

Cronaca -

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento Cinque Stelle:

“Lettera ad un’opposizione mai nata” sarebbe il titolo, parafrasato quello del famosissimo libro di Oriana Fallaci, di un romanzo sulla non-opposizione di Monopoli che, dopo l’invito unitario alla propria conferenza stampa in cui presentare le azioni da intraprendere sulle strisce blu, l’impatto ambientale delle aziende sul territorio, il nuovo progetto cementificante della SoleMare e per la difesa del nostro ospedale, ha visto solo i consiglieri comunali Papio e Sorino metterci la faccia davanti alla cittadinanza.

Certo è che questa ennesima figuraccia di gran parte della non-maggioranza non può sconvolgere più di tanto, considerato come in questi anni di regno romaniano, tranne qualche sporadico caso personale, abbiamo assistito ad una sorta di farsa in cui la maggioranza ha fatto da protagonista e il resto da comparsa o, addirittura, da scenografia.

Non si poteva certo pretendere che i due fuoriusciti, non più ammessi alla mensa del Signore, il nostro amatissimo sindaco, potessero definitivamente tradirlo pubblicamente senza trenta denari. A maggior ragione è nell’ambito dell’impossibilità che il PD, primo artefice sia dell’arrivo a Monopoli della azienda biogasolica e mattonara, sia della mattanza del San Giacomo con tredici anni di sinistro governo regionale di Sinistra, avesse e abbia veramente intenzione di battersi contro questi suoi meravigliosi capolavori.

Se questo è già gravissimo vi è, però, l’ulteriore oltraggio perpetrato ai danni della cittadinanza da parte di chi, nella convocazione del prossimo Consiglio Comunale, ha messo addirittura come tredicesimo punto all’ordine del giorno gli atti d’indirizzo sul monitoraggio ambientale. VERGOGNATEVI! Il 28 novembre, in occasione del consiglio comunale monotematico incentrato, nel particolare, sul raddoppio della produzione dell’Ital Bi Oil, e, in generale, sull’impatto ambientale delle industrie presenti sul nostro territorio, tutti si sono dichiarati pronti a fare l’impossibile pur di garantire ai monopolitani (e non solo) la salute pubblica attraverso la tutela dell’ambiente ma, dopo 5 mesi, nulla si è mosso. L’ing. Romani, assurtosi nel ruolo di strenuo difensore del popolo contro gli attacchi degli eventuali inquinamenti, ha dichiarato che avrebbe messo a disposizione ogni cifra indispensabile per l’acquisto di tutti gli strumenti utili a realizzare un vero progetto di monitoraggio ambientale. Peccato che di tutto ciò non è pervenuta notizia. Sembra evidente che la questione non voglia essere affrontata e la si vuole tirare per le lunghe per lasciarla alla prossima amministrazione. Ricordiamo al primo cittadino che, però, ha un obbligo, non solo morale, nei nostri confronti. Convochi subito un tavolo tecnico, si faccia promotore di un’azione decisa e rapida e, fondamentale, cominci sin da subito a mettere le somme di denaro necessarie, senza nascondersi dietro i tecnicismi burocratici. Basta con le prese in giro.

Alla luce di questi eventi l’Associazione Monopoli 5 stelle invita tutti i cittadini di Monopoli che hanno a cuore la propria salute e a quella dei loro cari, a partecipare al consiglio comunale del 20 aprile alle ore 15 e testimoniare con la nostra presenza l’urgenza delle nostre esigenze.

Associazione Monopoli 5 stelle

 

Monopolipress.it - Testata giornalistica on line registrata al tribunale di Bari il 19-11-2012 - Nr. R.G. 2676/2012 - Num. Reg. Stampa 43
Direttore responsabile Ruggero Cristallo, Ass. culturale Talento Inedito Editore C.F. 93449380729 - Contattaci - redazione@monopolipress.it
      
Powered by ActiWeb